SOCCORRERE NON È E NON SARÀ MAI REATO!

 


“Ogni individuo ha diritto alla libertà di movimento e di residenza entro i confini di ogni Stato. Ogni individuo ha diritto di lasciare qualsiasi paese, incluso il proprio, e di ritornare nel proprio paese. […] Ogni individuo ha il diritto di cercare e di godere in altri paesi asilo dalle persecuzioni. ”

 

Artt. 13 e 14  della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

 

Il 18 marzo 2019, a 42 miglia dalle coste libiche, la “Mare Jonio” della piattaforma italiana MEDITERRANEA soccorre 49 persone (tra cui 12 minori) a bordo di un gommone in avaria che imbarcava acqua. Visti i rischi connessi alle avverse condizioni climatiche, la “Mare Jonio” decide di far rotta verso le coste italiane, puntando verso Lampedusa e ricevendo per due volte lo “spegnete i motori” da parte della Guardia di Finanza.
Il comandante Pietro Marrone replica che con lo spegnimento dei motori ci sarebbero stati seri pericoli per la nave e per le persone a bordo, la cui tutela è obbligo prioritario di ogni comandante. La nave attracca nel porto di Lampedusa il 19 marzo alle ore 20:15 e dopo lo sbarco dei migranti la Guardia di Finanza sequestra la nave ed interroga il comandante; contemporaneamente la Procura di Agrigento apre un’inchiesta per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina a carico d’ignoti e, successivamente, anche del comandante della nave Pietro Marrone.
Come CPS critichiamo la posizione del Governo che si dimostra insensibile alla tutela della dignità umana e criminalizza organizzazioni e soggetti impegnati da sempre nella tutela e nella Promozione dei diritti umani.
Inoltre, esprimiamo dubbi sulla competenza del Ministro degli Interni ad emanare una direttiva che chiuda i porti, alimentando le discriminazioni e legittimando il clima d’odio che sempre di più aleggia nel nostro Paese.
Siamo sicuri che la Magistratura svolgerà il suo compito in piena osservanza della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.
La CPS esprime la massima solidarietà e il pieno supporto a MEDITERRANEA e a tutte le organizzazioni e le iniziative che hanno come scopo la tutela della vita umana e la solidarietà tra i Popoli.
Ci auguriamo che i Diritti Umani prevalgano sulle speculazioni politiche.

 

SOCCORRERE NON È E NON SARÀ MAI REATO!


Castellammare di Stabia, 22 Marzo 2019

 

Comunicato CPS

AFFILIAZIONI

5X1000 ALLA CPS

Codice Fiscale 82009620632

INDIRIZZO

Via S. Vincenzo, 15 80053 Castellammare di Stabia (NA)

CONTATTI